Esplora contenuti correlati

Stato Civile

  • Registro comunale delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)

    In fase di aggiornamento. Attenzione!!! Il registro e gli altri atti della presente pratica sono stati predisposti molto tempo prima del 14 dicembre 2017, giorno di emanazione della nuova legge, in via di pubblicazione in G.U. Questi modelli qualora adottati ed utilizzati prima della pubblicazione, rientrano sicuramente nell’ambito dell’art. 6 che dispone: “Ai documenti atti ad esprimere le volontà del disponente in merito ai trattamenti sanitari, depositati presso il comune di residenza o presso un notaio prima della data di entrata in vigore della presente legge, si applicano le disposizioni della medesima legge.” Molto probabilmente il Legislatore si riferisce a questi registri anche all’art. 4 comma 6, dove si prevede, che le disposizioni anticipate di trattamento (DAT) si possano fare: “per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza del disponente medesimo, che provvede all’annotazione in apposito registro, ove istituito”. Si consiglia però, almeno in questa prima fase in cui si attendono pronunciamenti ministeriali e del Garante della privacy, di astenersi dall’adottare nuovi provvedimenti.